Dieta proteica per dimagrire: resta tonico e in forma!

dieta proteica

Esistono molte diete che sfruttano i principi e le regole della dieta proteica per dimagrire.

Il minimo comune multiplo che li accomuna è il cosiddetto rispetto dell’assunzione di proteine in quantità maggiore rispetto al ‘normale’.

In sostanza si tratta di un 20% in più rispetto al consigliato dai nutrizionisti.

Certamente perché una dieta ipocalorica come questa è molto apprezzata dagli sportivi, specialmente di body builder, semplicemente perché permette di eliminare il grasso e permettere agli amanti della palestra di avere muscoli forti e ben definiti.

La dieta proteica per dimagrire è anche consigliata in quanto ha un menù con alimenti e ricette che possono essere preparate facilmente, e chiunque senza troppi affanni e a casa potrà trovare tutto il necessario per condurla in maniera efficace.

Dieta proteica per dimagrire: di cosa si tratta?

Il modello alimentare nella dieta proteica per dimagrire prevede l’assunzione di una grande quantità di proteine a scapito dei carboidrati che dovranno essere ridotti di molto.

Secondo le persone che già da tempo sostengono questa dieta, viene considerata come una delle migliori soluzioni per mantenersi in forma e non ingrassare, purchè venga seguita meticolosamente e con costanza.

In sintesi dovrebbe prevedere una percentuale composta da un 40% di carboidrati, un 30% da grassi naturali e un 30% da proteine.

Negli annic la dieta proteica viene accusata tuttavia di essere fortemente sbilanciata e di predisporre a carenze nutrizionali. L’idea che i carboidrati potessero scendere oltre la quota minima è stata sempre respinta dagli esperti. Uno dei principali aspetti criticati da questa dieta è riguardante l’eccessivo lavoro a cui andrebbero incontro i reni nel smaltire una quantità superiore si proteine e che quindi andrebbero ad affaticarsi ulteriormente.

Alcune precisazioni: una dieta proteica per dimagrire di questo tipo viene commisurata alle esigenze del corpo e per questo si consiglia vivamente di essere seguiti dal nutrizionista, in quanto sarà lui a calcolare in maniera precisa i fabbisogni proteici del corpo e stabilire il dosaggio degli alimenti. Un approccio fai da te alla dieta, andando a tentoni, a occhio sulle quantità vorrebbe dire alimentarsi in modo sbagliato.

 Questo tipo di atteggiamento può portare a gravi carenze e non sarà mai una dieta proteica!

 L’importanza di mantenere dosi precise e quantità commisurate è importante per non danneggiare la nostra salute.

Dieta proteica per dimagrire: quali sono i vantaggi e gli svantaggi?

La dieta ricca di proteine per dimagrire e a basso contenuto di carboidrati è certamente uno dei metodi più efficaci per perdere peso in quanto permettono di mantenere la massa magra e contemporaneamente di bruciare i grassi e frenare l’appetito.

In media un uomo dovrebbe ingerire circa 56 grammi di proteine al giorno per le donne una quantità leggermente inferiore, considerando un fattore importante la diversa tipologia di proteine che si devono incorporare nel programma di alimentazione.

Questa dieta come abbiamo già detto in precedenza permette di bruciare i grassi e nutrire in modo efficace i muscoli, permettendo cosi una perdita di peso. Buona norma sarebbe quella di associare la dieta alla palestra e all’attività fisica per ottenere i migliori risultati.

 🔥 Per sopperire alla riduzione dei carboidrati il corpo andrà ad utilizzare le riserve di glicogeno bruciando così i grassi!!

Grazie appunto all’eliminazione dei carboidrati viene a crearsi la chetosi, una condizione vantaggiosa per il metabolismo. E’ proprio questa che permette di dimagrire in fretta e la vera chiave del successo.

Vediamo ora quali sono i tipi di proteine e come suddividerli:

Possiamo dividere le proteine in tre diverse macro categorie, quelle per il mantenimento del peso, quelle per lo sviluppo muscolare e quelle per il dimagrimento.

Per una dieta che punta alla perdita di peso dovremmo dare più peso a quest’ultime prese in considerazione, che permettono di migliorare il metabolismo e perdere rapidamente il peso.

Dieta proteica per dimagrire: cosa mangiare?

Le regole da seguire nella dieta proteica per dimagrire sono abbastanza semplici e non si dovrebbero avere difficoltà durante il percorso di crescita.

Quindi si andranno a limitare e molto gli zuccheri o in generale alimenti con un alto indice glicemico, specialmente durante le ore serali, in quanto appunto il corpo non brucia grassi durante le ore notturne.

Altro fattore importante è la riduzione dei farinacei per limitare quanto più possibile pane, riso e pasta. Evitando anche associazione di questi alimenti che aumenterebbero il tasso glicemico.

Terza regola, è preferibile abbondare con il consumo di frutta e verdura. Che sia cotta o cruda, ma deve essere una parte fondamentale di questa dieta.

Eccole principali regole da seguire:

  • Meno carne in scatola e insaccati
  • Importanza alla colazione
  • Meno carne rossa
  • Carni bianchePerdere peso
  • Bere molta acqua
  • Poco olio e condimenti
  • Frutta secca
  • Uova e albumi
  • Yogurt senza zuccheri
Ricapitolando bene il pesce, il pollo, il formaggio magro, le uova il frutti di mare, si alla soia, ai fagioli, e ai prodotti caseari con basso contenuto di grassi.

Come è possibile capire dalla lista che ho fatto c’è una bella varietà di cibi da poter scegliere, tant’è che possiamo considerare più che una dieta, un regime alimentare. Permette infatti di mangiare molto e di variare a piacimento senza per forza sentire il bisogno di mangiare.

Questo è un altro punto a favore della dieta proteica perché il primo passo per seguire la dieta è essere felici e non precludendo il piacere di mangiare e far pesare la ‘presenza’ della dieta.

Le critiche alla dieta proteica per dimagrire

Nel corso degli anni la dieta è stata accusata di essere fortemente sbilanciata e di predisporre carenze nutrizionali di vario genere. L’idea che i carboidrati potessero venire meno considerati è stato accettato anche dagli esperti. Uno degli attacchi che viene fatto a questa tipologia di dieta è riguardo l’eccessivo lavoro a cui andrebbero incontro i reni per smaltire la quota proteica e l’affaticamento a cui sono sottoposti.

Tuttavia è bene fare una serie di precisazioni, in una dieta di questo tipo, la quota proteica non è mai eccessiva ma va commisurata alle esigenze del corpo. Eccome perché è fondamentale non cominciare mai una dieta senza essere seguiti da un nutrizionista, in quanto sarà sempre lui a calcolare i reali fabbisogni corporei e a stabilire le quantità degli alimenti che verranno adottati in fase di dieta.

Decidere di fare da soli è un atteggiamento che può portare a gravi carenze ma non una dieta proteica ben strutturata. Questo tipo di dieta può effettivamente rivelarsi pericolosa per la salute e dovrebbe essere evitata. Nella dieta proteica, però, questo non succede in quanto, oltre al fatto che la quantità di proteine assunte è commisurata a ciò che serve, è necessario anche bere due litri di acqua al giorno, che aiutano i reni nel loro lavoro stimolando l’effetto drenante e alleggerendo così il loro compito.

Quindi perdere peso con una dieta proteica è possibile, a patto di essere seguiti pedissequamente da un nutrizionista e di non farla diventare uno stile alimentare continuo. Essa deve essere seguita per un periodo di tempo limitato e poi seguita da un mantenimento riequilibrante. Solo in questo modo si potrà perdere peso in modo sano e senza effetti collaterali.