Dieta pancia piatta: quali cibi dobbiamo scegliere?

Dieta pancia piatta: quali cibi dobbiamo scegliere?

La peggior nemica di molte donne, che nella maggior parte dei casi è provocata da sedentarietà e alimentazione sbagliata. In questo articolo vedremo di  proporvi la nostra dieta pancia piatta! Con alcuni consigli utili per una giusta alimentazione che vi permetterà di mantenere buone abitudini.

I fattori principali degli accumuli di grasso a livello della pancia possono essere la sedentarietà, la mancanza di attività fisica, o lo stress, che spesso di ripercuotono nel gonfiore allo stomaco.

Quali cibi per una dieta pancia piatta?

Partiamo dai cibi che dovremo assolutamente eliminare, e che possono provocare depositi di grasso a livello della pancia.

Dunque da oggi no a fritto, salse, frutti farinosi, merendine e dolci. In generale cibi con troppi zuccheri.

Dalle recenti ricerche condotte da università e istituti specializzati hanno inquadrato tutta quella serie di alimenti che provocano gonfiore a livello della pancia, causandoci problemi e crampi.

La formazione di gas a livello intestinale dovuta alla fermentazione dei cibi, è un dei fattori principale di gonfiore. Se riuscissimo ad eliminare la loro assunzione potremmo sgonfiare la pancia in poco tempo.

Sarà dunque importante cercare di mantenere un’alimentazione corretta a lungo termine per garantirci una pancia piatta e rimanere in forma.

Vediamo ora quali cibi dovremmo eliminare o ridurre per ottenere i nostri preziosi risultati:

Sarà importante ridurre il consumo di pasta e pane, che contengono farina, ed in generale frumento e segale che sono fibrosi e contengono allergeni.

Anche per quanto riguarda i legumi dovremmo prestare molta attenzione a cosa mangiare e cosa no.

Ad esempio dovremmo eliminare i fagioli, la soia e a verdure come broccoli, cavoli,verza, zucca, radicchio, asparagi e fagiolini. Oltre a questi legumi che possono essere causa di gonfiore intestinale e dunque anche di pancia, dovremo prestare attenzione anche alla frutta come la mela, la pera, le albicocche e le ciliegie.

Tra le bevande invece cercheremo di evitare caffè, birra, vini dolci, succhi di frutta e superalcolici. Ad ogni modo il nostro consiglio è quello di rivolgerci ad uno specialista, dato il grande numero di alimenti che possono influenzare il gonfiore alla pancia.

Quali sono allora i cibi consentiti per la dieta pancia piatta?

i cibi che possiamo mangiare e non saranno fattori importanti del gonfiore alla pancia, ma che al contrario contribuiscono a sgonfiarla.

Proteine

Partendo dalle proteine, ma soprattutto le carni bianche come il tacchino, che sono più leggere e meglio digeribili.

Se non ci piace mangiare carne potremo optare anche per ottimi Shake che forniscono il giusto apporto proteico oltre ad un buon sapore.

Formaggi

Per quanto riguarda i formaggi, potremo focalizzarci su prodotti che subiscono un buon invecchiamento, come il parmigiano o il pecorino. In generale tutti quei formaggi che non contengono lattosio e come la fontina, gorgonzola e il taleggio.

Se abbiamo voglia e vogliamo mangiare carboidrati la cosa migliore sarebbe preferire cereali come riso o mais.

Si per le patate e hanno un forte potere curante per lo stomaco!

Frutta

Tra la frutta possiamo optare per banane, meloni e uva, unitamente ad agrumi come arancia pompelmo e limone.

Ortaggi

Si a zucchine, carote, cetrioli e sedano, e alle verdure come spinaci e rapanelli e peperoni. Condite con olio di oliva senza esagerare.

Bevande

Possiamo bere tranquillamente quei succhi di frutta che non contengono sostanze dannose e conservanti. Anche il vino in piccole dosi e il caffè. Attenzione però a non zuccherare troppo le nostre bevande.

Cerchiamo sempre prenderci il giusto tempo per magiare ed evitare di mangiare troppo velocemente, facendo attenzione ai cibi che gonfiano la pancia.

Si, mangiare troppo in fretta fa si che si ingerisca aria che poi andrà nello stomaco, oltre ad appesantire lo stomaco, lo affaticano, impegnandolo maggiormente nel lavoro di digestione.

Masticare con calma e lentamente è molto importante per migliorare il processo di digestione, che inizia proprio dalla bocca.

Le cattive abitudini alimentari sono uno dei fattori principali che causano il gonfiore, bisognerebbe sempre evitare di consumare i cibi che  abbiamo elencato e suddiviso in precedenza.

Infine dovremmo prestare attenzione al fatto di non saltare i pasti, che dovrebbero essere ben suddivisi durante la giornata, per non affaticare troppo il nostro fisico, nel processo di digestione.

Oltre all’alimentazione cerchiamo di unire una buona attività fisica che sarà fondamentale per dimagrire e migliorare la nostra salute psico-fisica.