La dieta del panino che non puoi davvero perdere!

La dieta del panino che non puoi davvero perdere!
Bruschetti

Mangiare piace a tutti, ma la maggior parte delle persone tende a metter su qualche chilo di troppo e poi andare alla ricerca di rimedi contro la cellulite . Allora si corre subito ai ripari con diete drastiche che tuttavia potrebbero causare dei problemi. E se invece si provasse a perder peso con gusto??? Magari con la dieta del panino??? E si è possibile preparare gustosi pani in grado di non deludere nè il palato né la linea

Dieta del panino e saper scegliere il pane

La prima cosa da sapere sulla dieta del panino riguarda la scelta dell’ingrediente primario: il pane magari più idoneo è quello integrale, di gran lunga dietetico, che rispetto al pane bianco comune apporta circa 205 Kcal ad etto. Va quindi evitato anche il pane all’olio, il pane di soia e quello al latte, che raggiungono pure le 300 calorie.

Come imbottire il panino durante la dieta

Stabilito che il pane più adatto sia quello integrale, affacciamoci al ripieno, la cosa più interessante e deliziosa. Il primo ingrediente da evitare è qualsivoglia tipo di salsa, dal ketchup che apporta da solo 100 Kilocalorie nette il nostro pranzo alla squisita la maionese che può raggiungerne 750di calorie, insomma una bomba ad orologeria per la bilancia.

Detto ciò passiamo al vaglio i cibi che possono rendere il nostro regime alimentare equilibrato e saporito. Non potendo mai mancare le proteine, possiamo mangiare la bresaola, il prosciutto cotto e il prosciutto magro sgrassati, ma anche il pollo, il tacchino, e perché no i latticini purché siano freschi e non quelli stagionati, che sono più grassosi. Esempio è il brie da evitare come la peste. Si invece al formaggio di capra fresco e alla ricotta, magro gustoso e proteico. La mozzarella può andare bene a patto che sia mangiata limitatamente ad una fetta pesata 40 grammi. Banditi invece sono i cibi fritti e i salumi consistenti come salame, mortadella, pancetta, ecc.

Mai dire no invece alle verdure di qualsiasi genere a patto che non siano fritte o ben condite.

Esempio di dieta del panino

Con la Dieta del Panino vanno assunte dalle 1200 alle 1300 kcal al giorno il che significa perdere tra l’ 1 e i 2 chili a settimana.

Per colazione possono andare bene una tazza di latte parzialmente scremato accompagnata da due fette biscottate con un cucchiaio di marmellata. Oppure possiamo optare per 1 yogurt magro con 2 cucchiai di fiocchi d’avena o 30 grammi di cereali. Bevande come tè e caffè si ma senza zuccherarle.

Prima del pranzo occorre uno spuntino a base di Frutta di stagione (a scelta: 1 pera, 1 mela, 100 grammi d’uva, 3 prugne)

A pranzo il panino con ripieno a piacere ricordando le regole succitate e poi un’altra merenda nel primo pomeriggio può prevedere anche due palline di gelato alla frutta o in alternativa 3 biscotti secchi. E infine a cena si può variare dalla carne al pesce, purchè siano limitate porzioni e condimento.

È bene ricordare che va bevuta moltissima acqua o anche succo di frutta fresca (spremuta per intenderci) ma da evitare bibite gassate o alcoliche. Fanno male alla salute e alla linea.